lunedì 20 gennaio 2014

La locanda di Emmaus

Domenica 26 gennaio 2014
ore 15.00
Cineteatro San Francesco, 
Via Manzoni 4 - Appiano Gentile (Co)

I giovani riproporranno lo spettacolo musicale 
"La locanda di Emmaus"

mercoledì 1 gennaio 2014

Capodanno a Brusson. 3° puntata

Martedì 31, ultimo giorno dell’anno, la giornata inizia per gli sciatori alle 7.30, mentre per gli altri il risveglio è leggermente più tardi, alle 8.00. Mentre gli sciatori vanno a sciare, dando anche lezioni ai più inesperti del gruppo, i ragazzi che sono rimasti in casa dedicano la mattinata ai compiti e alle sbobbate dietro casa! Tornati e rifocillati gli sciatori, tutti si dirigono verso Champoluc, dove li aspetta una fantastica pista di pattinaggio dove poter dimostrare a tutti i presenti le proprie abilità artistiche su ghiaccio!
Il pomeriggio finisce con una piccola corsa per prendere in tempo il pullman che riporterà tutti a casa. Viene dato tempo ai ragazzi di farsi una doccia e prepararsi per la serata, per poi partecipare alla Santa Messa solenne, celebrata insieme agli amici di Cerro. Terminata la celebrazione, si inizia il classico cenone di capodanno, che finisce con un dolce davvero portentoso! Ma prima di festeggiare capodanno, viene dato ad ogni ragazzo un piccolo e semplice premio, con indicata una qualità o un aspetto che ha caratterizzato la propria esperienza; gli educatori hanno deciso, sin dal primo giorno, di affidare ai ragazzi l’animazione della serata fino alla mezzanotte, e partecipano quindi a tutti gli stand organizzati con impegno, passione e divertimento dai ragazzi! Dalla mezzanotte in poi la serata procede con i balli, ai quali partecipano anche gli amici di Cerro. Alla fine della festa, giunge però a tutti una notizia tutt’altro che felice: la sveglia del giorno dopo sarà alle 8.30!
 
Mercoledì 1, primo giorno dell’anno nuovo, si apre con pochissime ore di sonno (tutti gli arretrati verranno recuperati a casa, a detta dei ragazzi), e la sveglia viene posticipata, per generosa concessione da parte degli educatori, alle 8.45. Dopo colazione, c’è il tempo per fare la valigia e mettere in ordine le camere, prima di fare la condivisione finale, dove ogni r
agazzo ha espresso un pensiero su questa esperienza vissuta. Per concludere la mattinata, viene celebrata la Santa Messa finale tutti insieme, per ringraziare il Signore Gesù per ogni attimo di Gioia vissuto durante questa esperienza, sia da parte dei ragazzi che da parte degli educatori.
Nel pomeriggio ci si aspettava una partenza tranquilla, in realtà, dopo aver caricato il pullman, questo non parte, così i ragazzi all’interno sono costretti a scendere e a spingere per farlo accendere, per poi partire e tornare, con tristezza e nostalgia per questi giorni intensi vissuti insieme nella gioia e nell’amicizia, nella propria casa.


Ringraziamo i ragazzi, perché hanno saputo mettersi in gioco fin da subito, dandoci fiducia, credendo nella proposta di don Giorgio e degli educatori. Hanno saputo prendere quello che siamo riusciti ad offrire loro, nonostante i nostri limiti, e soprattutto sono stati in grado, oltre che di ricevere, di donarci un tempo di gioia e di felicità che non sarebbe stato possibile senza ognuno di loro. Dal nostro cuore, GRAZIE! Il cammino continua! Vi aspettiamo, più grandi di prima!